Furto in Chiesa Nuova a Roma, ritrovato e riconsegnato il quadro

Ritrovato dai carabinieri il quadro rubato nei giorni scorsi nella Chiesa Nuova, nel centro storico di Roma, e denunciato un restauratore. I Carabinieri della stazione San Pietro, in collaborazione con il Comando Carabinieri Tutela patrimonio culturale, hanno recuperato il quadro raffigurante il “Sacro Cuore di Gesù” del pittore Pietro Gagliardi, realizzato nel 1865 e rubato una settimana fa. Un restauratore romano di 46 anni, già noto alle forze dell’ordine, che era subito finito nel mirino dei carabinieri, è stato denunciato per furto e ricettazione. L’uomo, sentendosi ormai scoperto, si è presentato ai carabinieri. Continua a leggere >>

Venerdì 11 Maggio 2018 – Visita alle Sette Chiese nella notte

Visita alle Sette ChieseLa tradizionale Visita delle Sette Chiese nell’arco di una notte ci porta a un incontro profondo con noi stessi e con Dio pregando secondo lo schema delle antiche orazioni composte da San Filippo Neri. Questo pellegrinaggio ci aiuta inoltre a scoprire Roma e in un certo senso ad appropriarci della città in cui ci muoviamo convulsamente tutti i giorni.

UNICA DATA 2018 (Per motivi organizzativi a partire dal Settembre 2017 non ci sarà più il pellegrinaggio di Settembre, ma solo quello di Maggio in occasione della Festa di San Filippo Neri)

Le catechesi saranno proposte da Padre Maurizio Botta.

PARTENZA:
Chiesa Nuova – Santa Maria in Vallicella
Piazza Chiesa Nuova (a metà di Corso Vittorio Emanuele II; alle sue spalle, poco distanti, Piazza Navona e Castel Sant’Angelo)

Il ritrovo è VENERDI’ 11 Maggio 2018 alle 19.30 (puntuali!), ma arrivando alle 19.00 si può iniziare con la Santa MESSA.

ARRIVO:
L’arrivo è “indicativamente” previsto tra le 7.00 e le 8.00 di SABATO 12 Maggio alla Basilica di “Santa Maria Maggiore”.

CONSIGLI:
1) Il percorso è di circa 25 km per questo motivo si consigliano scarpe molto comode. Se qualcuno non ce la facesse può tranquillamente e in qualsiasi momento tornare a casa. Non è necessaria nessuna prenotazione previa.

2) Sono richiesti per l’iscrizione 5 euro per il libretto della Visita e per il noleggio delle cuffiette per agevolare l’ascolto delle catechesi. Chi per gratitudine vorrà aiutarci lo potrà fare con un’offerta superiore ai 5 euro donata all’Associazione Oratorium che affianca economicamente i padri della Congregazione nel rendere possibili le tante  attività dell’Oratorio di San Filippo Neri di Roma.

3) Si consiglia di portare una felpa o maglietta più pesante perché la notte le temperature scendono un pò.

4)Portare un ROSARIO.

5) ATTENZIONE PORTARE LA CENA AL SACCO! Ci si fermerà alla parrocchia di San Filippo Neri in Eurosia alla Garbatella. Lì oltre a spazi per mangiare all’aperto o se necessario al coperto, ci saranno anche bagni per tutti. In Chiesa i padri della Comunità della Garbatella e i sacerdoti che fanno con noi il pellegrinaggio si renderanno disponibili per le Confessioni.

6) Conviene lasciare la macchina parcheggiata intorno a “Santa Maria Maggiore” (all’arrivo la mattina si è stanchissimi).

7) Confessarsi prima, durante o dopo il pellegrinaggio (entro 8 giorni) .

8) Portare una torcia (pila elettrica) può far molto comodo per illuminare la strada nei punti più bui, soprattutto verso le 3:00-4:00 di notte.

9) Caldamente consigliato portarsi un OMBRELLO, oppure un K-WAY, una MANTELLA per la pioggia oppure un PONCHO impermeabile da pellegrino.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito web dell’Oratorio di SAN FILIPPO NERI:

http://www.vallicella.org/giro-visita-sette-chiese/

 

Concerti Spirituali – Il profeta indispettito – Lunedì 12 febbraio alle ore 21

Riprendono i Concerti Spirituali nell’Oratorio di San Filippo!
Il primo appuntamento, lunedì 12 febbraio alle ore 21, come sempre nella sacristia della Chiesa Nuova (con accesso da Via della Chiesa Nuova, 3).
Approfondiremo nella catechesi il libro del profeta Giona, che si fa gustare in tutto il suo umorismo e le sue provocazioni, accompagnati dall’ascolto di buona musica eseguita dal vivo. Una serata da regalarsi per nutrire piacevolmente il nostro spirito.